Galleria Trincia - La Vittoria - Adamo Scultori seguici su facebook

La Vittoria - Adamo Scultori

ST-3378

La Vittoria - Adamo Scultori


La Vittoria. Bulino del 1563-65. Misura della parte incisa cm 14 x 19,8. Da un soggetto di Giulio Romano per la Sala degli Stucchi di Palazzo Te a Mantova. Allegoria della Vittoria. Esemplare nel primo stato di due (stato I/II Bartsch 105), prima dei ritocchi sulla parte destra della stampa. Il foglio è incollato sul cartone del British Museum, appartenuto alla collezione del Museo, rifilato alla battuta del rame, in buone condizioni. Incisa da Adamo Scultori (Mantova 1530 circa – Roma 1587). Nacque a Mantova. Proveniva da una famiglia di artisti: il padre Giovanni Battista Scultori e la sorella Diana Scultori erano entrambi artisti. A causa della stretta associazione della sua famiglia con l'artista Giorgio Ghisi, sua sorella e lui sono stati a volte indicati dal cognome "Ghisi". Ricevette i primi rudimenti nell’arte incisoria nella bottega del padre, il quale lavorò a fianco di Giulio Romano a Mantova e si distinse come incisore, scultore e stuccatore. L’apprendistato di Adamo cominciò da bambino; la sua prima opera nota, la Vergine che allatta il Bambino, priva di data e derivata da un bulino di Giovan Battista, indica con orgoglio la giovane età dell’autore, undici anni, accanto alla firma «ADAM SCULPTOR».

800,00 €




Torna Su