Galleria Trincia - Cristo e l'adultera - Diana Scultori seguici su facebook

Cristo e l'adultera - Diana Scultori

ST-3379

Cristo e l'adultera - Diana Scultori


Cristo e l'adultera. Bellissimo e ampio bulino del 1575. Misura della parte incisa cm 42 x 57. Considerato come il capolavoro grafico di Diana Scultori, deriva da un disegno andato perduto di Giulio Romano. Esemplare nell'ottavo stato di dieci (VIII/X), dopo l'abrasione dell'excudit di Caranzano. Stampata a Roma da Giovanni Giacomo de Rossi nel 1633. La stampa conserva i margini editoriali, stampata su carta vergata con filigrana indistinguibile, in buone condizioni. Incisa da Diana Scultori (Mantova, 1547 – Roma, 5 aprile 1612) è stata un'artista italiana manierista, attiva tra la fine del XVI secolo e gli inizi del XVII secolo.  Era una delle tre figlie di Giovan Battista Mantovano (incisore alla corte dei Gonzaga di Mantova), che le diede lezioni di pittura e incisione. Fu la prima donna a vendere i propri lavori con il proprio nome. Anche suo fratello Adamo era incisore. Le sue opere sono solo 62

- VENDUTA -




Torna Su