Galleria Trincia - Steso al suol, di Lieo ricolmo il seno Giace tra feste e suoni il buon Sileno - Giacomo Leonardis seguici su facebook

Steso al suol, di Lieo ricolmo il seno Giace tra feste e suoni il buon Sileno - Giacomo Leonardis

ST-3452

Steso al suol, di Lieo ricolmo il seno Giace tra feste e suoni il buon Sileno - Giacomo Leonardis


Steso al suol, di Lieo ricolmo il seno Giace tra feste e suoni il buon Sileno. Bellissima e non comune incisione in rame del 1764. Misura della parte incisa cm 35,5 x 46,5. Baccanale con putti e satiri che danzano e bevono vino. Al centro Sileno ebbro, sdraiato in terra. Stampa veneta pubblicata da Francesco Aglietti. Esemplare rifilato alla battuta del rame, altrimenti in buone condizioni. Stampato su carta vergata con filigrana delle tre mezze lune. Incisa da Giacomo Leonardis (Palmanova, 9 marzo 1723 – Venezia, 6 marzo 1797) Si formò artisticamente sotto la guida prima di Pietro Bainville (1664 - 1749) e poi del Tiepolo dopo il suo trasferimento a Venezia dove ottenne un premio nell’anno d’istituzione dell’Accademia del Nudo all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Il suo pregio consisteva nel preservare il carattere dell'artista di cui riproduceva le opere. Ha inciso diverse tavole di maestri italiani, tra cui Giuseppe Crespi, Sebastiano e Marco Ricci, Pietro Tempesta, Giulio Carpioni, Sebastiano Conca e Tintoretto così come illustrazioni derivate da disegni di Francesco Fontebasso, di Gaetano Zompini e Pietro Antonio Novelli.

550,00 €




Torna Su